Come aumentare le prenotazioni dirette per le strutture ricettive

Come aumentare le prenotazioni dirette per le strutture ricettive

Come aumentare le prenotazioni dirette per le strutture ricettive? Con la comunicazione efficace.

Nell’articolo che stai per leggere ti illustrerò 10 strumenti e strategie di comunicazione vincenti per aumentare le prenotazioni dirette. Da dove devi partire per consolidare la tua presenza online ed attrarre così nuovi clienti?

In particolare ti spiegherò come aumentare le prenotazioni dirette al tuo hotel, albergo, b&b, agriturismo, relais, resort, residenza storica, albergo diffuso, dimora di charme, casa vacanze, in poche parole sul sito web della tua struttura ricettiva, attraverso una comunicazione nel turismo che sia efficace e che porti dei risultati. Non a caso ho cercato di citare tutte le possibili strutture ricettive per dirti che nessuno è escluso dalla necessità di individuare una strategia di comunicazione efficace nell’ambito del turismo. Nessuno può farne a meno.

Indice degli argomenti

Visibilità online e prenotazioni dirette

La presenza online oggi è diventata imprescindibile. Non ci può sottrarre.

Tendo sempre a rimarcare in ogni mio articolo che la comunicazione efficace nel turismo (come in ogni altro settore) funziona se porta un risultato tangibile: migliorare la visibilità ed aumentare le prenotazioni, le vendite di prodotti e servizi e di conseguenza i profitti. Like, visualizzazioni, condivisioni, interazioni che non portano alla vendita reale di un prodotto, di un servizio, di una offerta, non servono a nulla. Lasciano il tempo che trovano.

Prima di procedere con la lettura di questo articolo, se non l’hai già fatto, ti consiglio una verifica degli attuali strumenti di comunicazione che utilizzi e delle tue strategie, che ho approfondito nell’articolo Come aumentare la visibilità online nel turismo

La gestione prenotazioni è il fulcro di tutti gli sforzi, del lavoro e dei sacrifici di chi si occupa di ospitalità. Attrarre il proprio target di clienti, avere ospiti soddisfatti, piuttosto che riempire semplicemente le camere, è la soddisfazione massima di chi gestisce un’attività ricettiva.

Le strutture alberghiere ed extralberghiere, dagli hotel ai b&b, dalle dimore di charme alle residenze storiche, dai relais agli agriturismi, hanno bisogno di specifiche strategie per presidiare il digitale ed ottenere visibilità. Essere trovati con più facilità dai potenziali clienti vuol dire avere più chance di prenotazioni dirette ed essere dipendenti dalle OTA (Online Travel Agency) il meno possibile. Il digital marketing nel settore turistico, travel e dell’accoglienza ha un ruolo fondamentale e la comunicazione gioca un ruolo chiave.

Come aumentare le prenotazioni dirette con una comunicazione efficace

Quali sono 10 strumenti e strategie di comunicazione da non trascurare?

1. Sito web

Non credo mi stancherò mai di ripeterlo, anzi non mi sembra mai abbastanza. Una struttura ricettiva deve avere un sito web, non una pagina Facebook che lo sostituisce. Deve essere adatto ai dispositivi mobili (mobile friendly e responsive), attraente, esaustivo, graficamente curato. Foto e video fanno la differenza e i testi devono essere ottimizzati per i motori di ricerca, non autoreferenziali, evocativi dell’esperienza che la struttura offre. Sarebbe perfetto avere un sistema di gestione prenotazioni online che in pochi semplici click possa far riservare la sistemazione più adatta agli ospiti.

Il sito è l’investimento più importante, più utile per una struttura ricettiva, perché di fatto è la piattaforma di proprietà per cui si può avere il pieno controllo di ogni aspetto.  Canali social e OTA (Online Travel Agency) rispondono a logiche e criteri che sono fuori dal tuo controllo.

Il tallone d’Achille

Ancora oggi, mi capita troppo spesso di notare strutture con enormi potenzialità, interessanti, che mostrano chiaramente l’impegno, l’attenzione, l’amore per questo lavoro e l’eccellente accoglienza da parte dei gestori, ma che si presentano malissimo online. Hanno magari anche buone recensioni, ma non compaiono tra i primi risultati nei motori di ricerca e si fa fatica a trovarle se non con un’accuratissima ricerca che non tutti hanno il tempo e la voglia di fare. Siti web rudimentali, dalla grafica “respingente” che mi fa venir voglia di utilizzare immediatamente booking.com, che non sono mobile friendly e non si visualizzano correttamente su smartphone, con delle fotografie inutili e per completare con l’icona di WhatsApp non funzionante proprio su mobile.

Aficionados adios!

In molti sono nostalgici, ma la prenotazione alberghiera di una volta in cui c’erano sempre più clienti abitudinari ed affezionati non esiste più. I viaggi più frequenti e la voglia di cambiare meta dominano in questo scenario. Da qui la necessità di trovare sempre nuovi clienti.

A questo punto sorge una domanda molto comune: come aumentare le prenotazioni dirette in hotel o nella tua struttura ricettiva? In prima battuta, è possibile? Sì, grazie al sito web. Come? Con una rete di articoli ottimizzati per i motori di ricerca e quindi per le ricerche degli utenti, con una strategia integrata di comunicazione.

Bisogna fare i conti ormai con il fatto che le ricerche turistiche sono per lo più generiche cioè avvengono per tematiche, esperienze o tipologie di prodotto turistico (ad esempio: b&b di charme Puglia, agriturismo con piscina Toscana, hotel sul mare Sardegna).

In altre parole nel turismo e nel settore travel, aumentare le prenotazioni è possibile grazie al traffico organico (determinato dalle visite degli utenti al tuo sito attratti dalle informazioni e dagli articoli pubblicati).

Per approfondire l’argomento OTA (intermediazione e disintermediazione) guarda il video case study gratuito

2. Blog

Il blog è la sezione del sito dove poter raccontare, attraverso gli articoli, la storia, gli aneddoti, le attività della struttura e del luogo che la ospita, ma anche le attività e gli itinerari consigliati con materiale fotografico professionale. Il blog deve ispirare, consigliare e supportare e, se aggiornato periodicamente, garantisce un migliore posizionamento del sito web sui motori di ricerca, rispetto ad un sito statico. Gli articoli, se ben scritti, possono portare concretamente visite al sito da parte di un utente profilato ed indirizzato alla tua tipologia di struttura che potrebbe poi finalizzare una prenotazione.

Come aumentare le prenotazioni dirette con i social media e la geolocalizzazione

Aumentare le prenotazioni alberghiere ed extralberghiere con social e mappe

Come aumentare le prenotazioni dirette con l’aiuto dei social media? È fuori discussione che una struttura ricettiva debba avere una presenza sui social. Condivide i suoi valori, la sua filosofia, fidelizza il suo target dei clienti. È importante essere costanti nella pubblicazione, nelle risposte alle richieste di maggiori informazioni, anche se ripetitive, ai commenti sia positivi che negativi. Post, fotografie, video pertinenti alla tua attività, al luogo, al tuo concetto di ospitalità, pubblicati con un una strategia di comunicazione efficace, con un piano editoriale ben preciso, inevitabilmente attraggono il tuo target di clienti.

3. Social media

Una raccomandazione nel tuo interesse: non sprecare soldi in link sponsorizzati, in pubblicità se non hai una strategia ben definita per aumentare le prenotazioni in hotel, nel b&b, in agriturismo, se non gestisci adeguatamente i tuoi canali social, se non hai una sezione blog, se puoi migliorare il tuo sito web. Ti basterebbero anche solo queste azioni per ottenere risultati.

4. Mobile, mappe e geolocalizzazione

I viaggiatori cercano ispirazioni e lo fanno per la maggior parte da dispositivi mobili. Per la comunicazione nel turismo la local search è fondamentale, specie se parliamo di strutture ricettive, trovate molto spesso grazie alla geolocalizzazione. Google, inoltre, posiziona di default le strutture ricettive sulla mappa, sempre più importante nella SERP (nei risultati di ricerca). Utilizzare Google My Business è fondamentale per attrarre clienti, soprattutto nel turismo. Sono ancora tante le strutture ricettive che hanno schede non verificate oppure non curate nei dettagli, con dati non corrispondenti a quelli presenti sul sito web, generando solo confusione tra gli utenti. Al contrario, curare le foto, rispondere alle recensioni o alle domande degli utenti, gestire la propria presenza con dati corretti è importante non solo nell’ottica del ranking (la posizione nei risultati dei motori di ricerca), ma anche per ottenere una migliore visibilità rispetto ai competitor e nell’ottica della tua brand reputation.

Come aumentare le prenotazioni dirette con world building e newsletter

5. Storytelling e world building

Quando un ospite prenota un soggiorno nella tua struttura ha delle aspettative, scaturite da quello che racconti, da come lo racconti, dalla tua narrazione del luogo. Una storia non inizia così. È necessario seguire delle fasi, partire dalle fonti di ispirazione fino allo sviluppo della storia stessa. Se gestisci una struttura ricettiva racconta le tradizioni di famiglia se attinenti alla tua storia oppure gli aneddoti su come sei arrivato o arrivata all’ospitalità, ad aprire la tua attività. Nello storytelling e nel visual storytelling per il turismo l’elemento umano è molto importante. La gente ama ascoltare storie soprattutto quelle in cui riesce ad immedesimarsi.

Una struttura ricettiva che riesca a raccontare sul proprio sito web e sui canali social la propria storia, comunicandone i valori e la filosofia, creando una connessione emotiva con i clienti, creerà un immaginario che agli occhi di un utente la distinguerà dagli altri competitor. Scegli un giusto mix fra contenuti informativi e di ispirazione, con chiarezza e linearità. Alle parole, naturalmente, devono seguire i fatti.

6. Newsletter

L’email marketing e la newsletter sono ancora molto utili nelle strategie di digital marketing per il turismo. Vige sempre la stessa regola: contenuti interessanti, promozioni allettanti per festività o eventi di richiamo, sconti dedicati per le ricorrenze che riguardano direttamente gli ospiti (compleanni, anniversari) qualora i dati siano in tuo possesso, naturalmente con il loro pieno consenso e nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy.

La reputazione e la gestione delle prenotazioni online

7. Brand reputation e social proof (reputazione e riprova sociale)

Hotel, b&b, relais, resort, agriturismi e più in generale tutte le strutture non possono sfuggire alla cura della reputazione ed alla riprova sociale. TripAdvisor è tenuto molto in considerazione dai viaggiatori, così come le recensioni su Google e Booking. Se ti dicessi che bastano le recensioni positive a farti aumentare le prenotazioni dirette mentirei. Fai tesoro delle recensioni negative, cerca di ottenere quante più recensioni positive e rispondi a tutti con garbo, puntualità e cortesia. Questa è la base di una strategia di comunicazione efficace nel turismo che dà credibilità al tuo brand.

Aumentare le prenotazioni dirette. Le recensioni positive possono essere fuorvianti?

Spesso sono proprio le recensioni positive, in alcuni casi, a fuorviare altri potenziali fruitori della tua struttura ricettiva. Basti pensare all’approssimazione con cui molti “recensori” forniscono dati relativi alle distanze fra la struttura e i luoghi di interesse. Poi sono due le opzioni: o hai un sito web con informazioni chiare oppure dall’altra parte hai persone talmente precise da controllarsi su Google Maps le distanze per loro importanti (io sono una di quelle, ma considera che non tutti hanno l’abilità, il tempo e la voglia di farlo). In alternativa avrai ospiti scontenti.

Se sei ancora dell’idea che le recensioni positive “salveranno il mondo” ed anche la tua struttura guarda il video case study gratuito.

8. Servizi accessori o aggiuntivi per aumentare le prenotazioni dirette

Offri ai tuoi ospiti attività complementari, servizi aggiuntivi, esperienze personalizzate da fare nelle vicinanze della tua struttura ricettiva. Sii in grado di comunicare la tua capacità di proporre attrazioni nei dintorni. Letti ampi, mini-frigo ed aria condizionata rappresentano lo standard del comfort, oramai diffuso. Non saranno certo questi elementi a distinguerti dai competitor. La tua struttura ricettiva dovrebbe essere una destinazione a sé rispetto al resto. L’80% dei viaggiatori non prenota in anticipo le esperienze locali. L’offerta di proposte dedicate rappresenta un servizio personalizzato per loro, un’altra fonte di guadagno per te.

Scopri le motivazioni di viaggio dei tuoi ospiti, le attività che scelgono durante il loro soggiorno. Identifica le esperienze rilevanti, pensa come integrarle alle tue offerte per offrire un valore aggiunto. Sono necessarie le partnership con altri fornitori di servizi del luogo (attività di ristorazione, tour operator, agenzie di incoming). Ricorda che ci sono viaggiatori che hanno già una vaga idea di cosa fare durante il viaggio e ci sono altri che non pianificano nulla. Così sarà possibile ideare autonomamente delle iniziative. La tua struttura diventi il loro punto di riferimento per escursioni, laboratori, tour e visite guidate sul territorio gestite in esclusiva per i tuoi ospiti. I consumatori non acquistano sempre in base al prezzo. Le scelte, soprattutto nell’ambito del travel e del turismo, sono spesso guidate dalle emozioni basate sul valore percepito dell’esperienza. Al contenuto emozionale deve fare seguito una puntuale e dettagliata informazione dei servizi.

9. Ufficio stampa, relazioni esterne e rapporti con i media: come aumentare le prenotazioni dirette?

I giornalisti sono sempre alla ricerca di novità da proporre in redazione e di articoli da scrivere. Per questo non bisogna smettere di curare le relazioni e i contenuti, per far conoscere la tua struttura ai media.

10. Fam trip, blog tour e press tour

Si può raccontare una struttura ricettiva solo se la si conosce davvero, se si ha avuto realmente un’esperienza lì, toccando con mano tutti i dettagli. Ogni narrazione ha un punto di vista diverso a seconda del suo autore. Fam trip, blog e press tour (organizzati per agenzie di viaggio ed operatori della comunicazione) hanno il merito di moltiplicare le testimonianze, coinvolgere, ma anche far sperimentare tutto ciò che viene descritto.

Scegliere un professionista per la tua comunicazione?

Come hai avuto modo di leggere in questo articolo, sono tanti gli strumenti a disposizione per raggiungere i tuoi obiettivi, per aumentare le prenotazioni, per attrarre più clienti. La comunicazione quindi, di fatto, non è una voce di spesa superflua, ma una vera e propria necessità, strettamente collegata al profitto. Il tempo da dedicare non può essere risicato. Il rischio è quello di dare un’immagine poco professionale di te. O peggio di attrarre clienti non in linea, o non in target con il tuo servizio. Capisco anche che non sia facile, è capitato anche a me, ma con l’esperienza ho imparato a correggere il tiro.

Leggendo questi articoli hai tutti gli strumenti per capire ciò di cui hai bisogno in questo momento per la tua comunicazione, per la narrazione del tuo brand e della tua storia. Capirai se la proposta è giusta per te oppure no. L’importante è non perdere tempo. Il lavoro online è lungo ed impegnativo, ma estremamente soddisfacente!

Se hai ritenuto utile questo articolo condividilo, fammi sapere che ne pensi nei commenti oppure scrivimi.

Se hai un’attività ricettiva e ti interessa approfondire il tuo caso specifico, se hai bisogno di capire come aumentare le prenotazioni dirette, se vuoi comunicare la tua immagine in maniera coerente, avere un presenza costante online e raggiungere i risultati che ti meriti e per cui lavori quotidianamente, compila il form per accedere ad una chiamata strategica gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati